Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Tu sei qui: Home Notizie Azienda Usl Cesena L’U.O. di Urologia del Bufalini introduce l’innovativa tecnica laparoscopica in chirurgia
Sections

L’U.O. di Urologia del Bufalini introduce l’innovativa tecnica laparoscopica in chirurgia

< Azienda Usl Cesena> , 6 dicembre 2013

Effettuati nei giorni scorsi in reparto i primi interventi con questa nuova tecnica mininvasiva, che rappresenta un importante miglioramento della qualità assistenziale complessiva offerta dal presidio ospedaliero di Cesena

Un nuovo passo avanti nell’innovazione all’Ospedale Bufalini di Cesena, che nei giorni scorsi ha introdotto a pieno regime nell’Unità Operativa di Urologia un nuovo e avanzato metodo chirurgico, che si avvale della tecnica laparoscopica. Si tratta di nuova metodica, mininvasiva, che consente di ottenere gli stessi risultati della chirurgia convenzionale, ma riducendo significativamente il dolore post operatorio e la durata della convalescenza e della degenza ospedaliera.

La chirurgia laparoscopica consiste, nello specifico, nell’esecuzione di interventi chirurgici introducendo una telecamera e vari strumenti operatori all’interno del corpo del paziente, manovrati dal chirurgo dall’esterno attraverso piccole incisioni (“fori”).

Questa metodica all’avanguardia negli ultimi anni ha acquisito sempre più spazio nell’attività di varie discipline chirurgiche: in particolare in urologia è ormai consolidata la possibilità di trattare con procedura laparoscopica malattie renali quali malformazioni, cisti, atrofia dell’organo, e soprattutto un buon numero di neoplasie.

“Essere riusciti ad introdurre l’attività laparoscopica in un settore  specifico come l’urologia, in tempi così difficili come quello attuale, è motivo di grande soddisfazione - dichiara il dottor Andrea Turci, direttore dell’U.O. di Urologia dell’Ospedale Bufalini - oltre che mia personale, per tutte le figure coinvolte nella buona riuscita di questo progetto. L’obiettivo ora è quello di  proseguire in questo cammino implementando nel prossimo futuro il numero delle procedure laparoscopiche urologiche effettuate, perfezionando costantemente la tecnica operativa e la strumentazione endo-urologica ad essa correlata”.

La nuova tecnica laparoscopica, affiancandosi alla chirurgia “tradizionale”, ha consentito altresì di ampliare l’offerta terapeutica a disposizione del bacino di utenza dell’Ausl di Cesena, apportando un indiscutibile miglioramento della qualità assistenziale complessiva offerta dal presidio ospedaliero cesenate.

Azioni sul documento
Strumenti personali